Seminario Arcivescovile
Seminario Arcivescovile
Seminario Arcivescovile
Seminario Arcivescovile
Seminario Arcivescovile
Seminario Arcivescovile
Seminario Arcivescovile
Seminario Arcivescovile
Seminario Arcivescovile
Seminario Arcivescovile
Seminario Arcivescovile
Seminario Arcivescovile
Seminario Arcivescovile
Seminario Arcivescovile
Restauro del chiostro e della cappella settecentesca del Seminario Arcivescovile di Torino
 
 
 
 

L’edificio è edificato a partire dal 1711 su progetto attribuito a Paolo Cerutti; le colonne del chiostro in granito rosso furono lavorate dagli scalpellini milanesi Antonio Magistretto e Carlo Salvadore, mentre i pavimenti del loggiato al primo piano sono realizzate in quarzite, di Barge. Nel 1799 l'edificio fu occupato da parte delle truppe francesi, dopo il 1848 e per parecchi anni fu adibito a ospedale militare e nel 1867 fu incamerato dal demanio italiano. Dagli anni Sessanta è adibito a seminario regionale delle vocazioni adulte, a Facoltà teologica e a Istituto Superiore di Scienze Religiose. L’intervento ha comportato il restauro delle falde di copertura delle piccole maniche a due piani affacciate sul cortile interno, degli abbaini, delle decorazioni a stucco, degli intonaci e del pavimento in quarzite del loggiato.

 

La cappella del Seminario Arcivescovile, composta da due vani ellittici che si riferiscono alle fasi costruttive, fu edificata negli anni 1728-33, ampliata a metà Settecento, consacrata nel 1774 e rimaneggiata in diverse occasioni per tutto il Settecento, l'Ottocento e la prima metà del Novecento. L'intervento di restauro(2001-2002), rivolto a tutto l'interno della chiesa, ha portato alla luce affreschi di notevole livello, con immagini di angeli e teorie di putti; complesse decorazioni a stucco – volute, cartigli con paesaggi, ghirlande di fiori e foglie -, disegni prospettici e scenografie, risalenti alla metà del Settecento, di mano dei pittori Michele Antonio Milocco e Giovanni Battista Alberoni. La cappella restaurata rappresenta un importante polo nella visita del nucleo storico-religioso della città, particolarmente fruibile dal visitatore anche per la possibilità di esaminare affreschi e stucchi a distanza ravvicinata, grazie al singolare affaccio della cappella sul loggiato del porticato del cortile.

 

 

1998-2000 Restauro del cortile

 

2001-2001 Restauro della cappella

 

Committente: Seminario Arcivescovile Metropolitano